Dexter

 

Un po’ di spoiler, ma poco poco e se siete proprio pignoli pignoli…
Dexter è una delle poche serie televisive che seguo, e mi piace assai.
A me piacciono le serie dove muore la gente. Sono pazzo? Sono malato? Boh.
Vabbè, comunque, Dexter parla di un serial killer che ammazza altri assassini (come se non lo sapeste). La prima serie era tratta da un libro, che si intitolava qualcosa tipo "La mano sinistra di Dio", mentre le successive erano tutte inventate. Le successive due serie erano incredibilmente riuscite a tenersi allo stesso livello della prima (cosa che raramente accade quando si fa un sequel non previsto sin dall’inizio).
Con la quarta serie (in onda in questo periodo in america e anche sul mio computer) credevo si fosse giunti a grattare il fondo del barile.
L’inzio di cotale serie è infatti stato, a mio modesto parere, un po’ fiacco, e c’è voluto un po’ prima che la serie ingranasse.
Ora però ha ingranato, cazzo! Il finale della quarta puntata (mi pare) è epico, e quello della quinta è ancora meglio.
La puntata che ho visto oggi (sesta), poi, è stata molto bella, molto "tattica", e ci sono stati un paio di sketch molto yeah, tipo quando Dex vuole confessarsi con Rita e dice "le dico qualcosa di personale, ma cosa? … Trinity? …Troppo personale!" mi ha fatto spaccare…
Bene, detto ciò (credo di non aver detto nulla in sostanza, ma tant’è…) dico che la serie promette molto bene per le puntate a venire.
Ecco, questo è il primo post che scrivo dalla mia casa a Venezia.
Sì, perchè ho trovato casa a Venezia.
A breve scriverò un post anche su questo.
Ora però è il momento di pasta. Col Ragù.
Adios.

03. novembre 2009 by vanooger
Categories: mah | Leave a comment

Leave a Reply

Required fields are marked *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com