La classifica dei posti più scomodi in cui io abbia mai dormito

Stasera dormirò all'aeroporto di Orio al Serio in attesa di prendere l'aereo per Berlino domani alle 6. Non ho mai dormito in un aeroporto, quindi non so come possa essere questa esperienza.
Però ho dormito in un sacco di altri posti scomodi che vi posso elencare, quindi, in esclusiva per voi lettori del mio blog, ecco la classifica dei posti più scomodi in cui io abbia mai dormito
 

5° Posto
Pavimento di camera mia a Venezia
Il 5° posto è anche il più recente.
In pratica, quando è venuta la Phlo a trovarmi a Venezia, io ho dormito sul pavimento.
Le motivazioni sono complesse.
Comunque quando l’ho fatto ho dimenticato che in casa avevamo dei materassi aggiuntivi.
Quindi ho dormito sul pavimento.
 
4° Posto
Stazione di Pordenone
Ho dormito nella stazione di Pordenone il 5 giugno del 2006. In realtà la data è molto a caso ma più o meno siamo lì spero.
Io e mia sorella eravamo andati a vedere il concerto dei Jethro Tull e il primo treno utile per tornare a casa era tipo alle 5 di mattina.
Inoltre al concerto aveva piovuto parecchio e quindi eravamo pure bagnati fradici.
Ci siamo messi a dormire sul pavimento della sala d’aspetto e tutto è filato liscio finché alle 3 di notte non è arrivato un poliziotto.
Cotale poliziotto ci ha visti in uno stato talmente pietoso che ci ha lasciati dormire lì.
 
3° Posto
Via della Conciliazione a Roma
Avete presente quando è morto il Papa e c’era quella fiumana di gente che andava a vederlo morto? Ecco, ci sono andato anch’io. Le motivazioni sono molteplici e sfaccettate.
Un giorno farò outing su questa faccenda.
Comunque ecco, eravamo lì in coda per entrare a San Pietro e io stavo tipo crollando dal sonno. Ad un certo punto ci hanno comunicato che avevano chiuso gli ingressi della chiesa per tipo un’ora (il motivo è che dovevano ridare colore al Papa) e quindi la coda sarebbe rimasta ferma. Quindi ci siamo messi a dormire a un lato della strada, davanti a un passo carrabile.
 
2° Posto
Casa sul lago della Mariachiara
Di questo ne ho già parlato nel post di capodanno del 2009.
In pratica sono andato a questa festa a casa della Mery, sul lago. Di notte ha nevicato a bomba, quindi sono dovuto restare lì a dormire. Solo che quando io ho deciso di andare a dormire tutti i posti migliori erano già stati presi.
Quindi ho dormito sul pavimento, incastrato tra una persona, un comodino e una porta che continuava ad aprirsi. La mattina dopo la mia schiena non era molto felice.
Neanche io ero molto felice.
Anzi, sì, perché c’era la neve.
 
1° Posto
Monte Baldo
Ebbene eccoci giunti al top della classifica.
In realtà la dormita che ho fatto su Monte Baldo non è stata terribile, anzi, ho dormito piuttosto bene. Il problema è dove ho dormito.
Dunque, ero in uscita scout e dovevamo andare al Telegrafo e dormire là.
Solo che, non si capisce bene come, ci siamo persi.
E quindi abbiamo camminato per qualcosa come 6 ore prima di capire che non stavamo andando da nessuna parte e di decidere di fermarci a dormire alla cazzo sulla nuda roccia.
E quindi ci siamo raggruppati tutti e abbiamo dormito sul questo costone della montagna.
Era inverno.
E c’era vento.
Ma io ho dormito da dio.

27. marzo 2011 by vanooger
Categories: diario di bordo | Leave a comment

Leave a Reply

Required fields are marked *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com