La Viennetta

[La parete del salotto di casa mia]

Dunque, al fine di comprendere a fondo questa storia avete bisogno di alcune conoscenze basilari:
1) dovete sapere che ho dei coinquilini mica tanto normali, tra cui il numero 6 che ha la paranoia che gli si mangi il cibo;
2) dovete conoscere la storia di Barbablu.


La storia di Barbablu, dunque.
Barbablu è un tizio molto ricco che sposa una tizia. Un giorno va via dal castello in cui abita e lascia tutte le chiavi delle varie stanze alla moglie. Le dice che può andare in tutte le stanze tranne una (di cui però ha comunque la chiave). Lei ovviamente che fa? Va in quella stanza e trova i cadaveri di tutte le precedenti mogli di Barbablu. Barbablu torna al castello, scopre che la moglie ha aperto la stanza e cerca di ucciderla. Ma stavolta è la moglie che lo uccide (con l'aiuto dei suoi fratelli).

Tutto chiaro? Bene, proseguiamo.

Da quando sono arrivato al 1328, e si parla quindi di Ottobre 2010, in freezer c'è sempre stata una viennetta (gelato Algida).
Per lungo tempo io e altri coinquilini ci siamo interrogati su chi fosse il proprietario della Viennetta, visto che a vederla sempre lì dopo un po' ti viene anche voglia di mangiarla.
Qualche mese fa ho appreso che la Viennetta era del Coinquilino 6, quello che, come saprete se avete letto il post sopra, è super geloso della sua roba da mangiare (sul suo armadietto del cibo ci sono due cartelli: "Non rubare!" e "Il mio armadietto del cibo non è il tuo supermercato"). Quindi l'idea di mangiarla di nascosto era fuori questione.
Ma i mesi passavano e la Viennetta restava lì, e il coinquilino 6 non accennava l'intenzione di mangiarla.
Perchè la teneva lì? Era una trappola?
Forse lui non aspettava altro che noi la mangiassimo, per poi vendicarsi su di noi.
La sera di martedì scorso il Coinquilino 6 non c'era, ma questo è normale perchè il Coinquilino 6 lavora di notte. Ma in questo particolare martedì lui era proprio via.
A casa eravamo in 4-5, tra coinquilini e ospiti. Ad un certo punto il Coinquilino 4 ha detto "Viennetta!" e io ho approvato la sua idea.
Quindi ci siamo mangiati la Viennetta allegramente.
Non contenti abbiamo attaccato la scatola sul muro del salotto (potete notarla in mano al papa nella foto qui sopra).
 
Ora, ricordate, il coinquilino 6 era via. È tornato mercoledì.
È tornato, e, ancora mentre era sulla soglia d'entrata, con la porta appena aperta e la chiave ancora nella toppa, ha detto "Chi ha mangiato la Viennetta?".
Lui sapeva!
Lui non aspettava altro!
È possibile che avesse messo dei sensori nel freezer per sapere quando la Viennetta veniva toccata.
E quindi niente, si è incazzato con noi e ci ha fatto promettere che ricompreremo la Viennetta.
Cosa che ancora non abbiamo fatto però.

E ricordate che è inutile piangere sul gelato mangiato (dagli altri).

18. maggio 2011 by vanooger
Categories: 1328 | 1 comment

One Comment

  1. anche io avevo una coinquilina del genere, ed era la n.4. avere dei coinquilini tirchi è una condanna da non augurarsi a nessuno. Lei generalmente offriva cose dal suo armadietto o dal suo ripiano del frigo solo quando sopravvivevano alla data di scadenza. E quando gentilmente rifiutavamo, lei insisteva sorridente di farlo e diceva "eddaaaaiiii.. tanto lo devo buttare…!!!" Non gliela ricomprate la Viennetta! Sta gente va educata a stare in mezzo agli altri! senno' che andassero a vivere da soli!!

Leave a Reply

Required fields are marked *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com