Che poi non è che io faccia scherzi solo il primo di aprile…

Ieri era il primo di aprile! E siccome io sono un gran burlone ho fatto alcuni divertentissimi scherzi. Che risate! Che risate!

Erano mesi che aspettavo di attuarli.

Dunque, dovete sapere che la mia allegra famiglia vive in un appuntamento al quarto piano. Per giungere a questo favoloso quarto piano abbiamo a disposizione delle scale e un ascensore.
Sul pianerottolo di ogni piano ci sono gli ingressi di due appartamenti.
Succede che ogni pianerottolo è diverso, perché ogni appartamento ha uno zerbino differente, e talvolta qualcuno mette anche qualche altro oggetto sul pianerottolo (tipo un portaombrelli).

Quindi che ho fatto? Mentre i miei genitori erano fuori casa sono andato al terzo piano e ho trasferito tutti gli oggetti del loro pianerottolo al mio piano.
Al loro ritorno, quindi, i miei genitori si sono hanno pensato di trovarsi al terzo piano. Hanno provato a premere di nuovo il pulsante dell’ascensore, ma sono giunti alla conclusione che doveva essere rotto.
Si sono dunque incamminati su per le scale, e solo dopo essere saliti al piano superiore si sono resi conto che li avevo gabbati. Ahahahah
Tra l’altro questo scherzo ha colpito anche i miei dirimpettai (che però non so ancora come l’abbiano presa) e i vicini del piano di sotto (che a quanto pare si sono un po’ arrabbiati, visto che sono venuti a riprendersi i loro zerbini e hanno mollato i nostri in mezzo al pianerottolo…)

Ma c’è di più.
Mio papà è abbonato da molti anni a Bolina, una rivista di vela.
Quando ne ho occasione io gli nascondo i numeri che gli arrivano per posta. Lo faccio da anni. Per questa volta però ho escogitato qualcosa di diverso.
Il mese scorso, quando è arrivata Bolina di marzo, ho tenuto il foglio con l’indirizzo del destinatario (mio papà, ovviamente).
Fatto ciò sono andato a prendere il numero di aprile del 2011 e l’ho avvolto nella pellicola trasparente assieme all’indirizzo (proprio come se fosse stato appena consegnato).
Ho poi fuso i bordi della pellicola per sigillarla bene.
Lo scopo di questo scherzo era scoprire se si sarebbe accorto che era un giornale che aveva già letto o se lo avrebbe riletto tutto.

Purtroppo oggi ero a Venezia e non ho potuto intercettare il vero numero di Aprile, quindi mio papà se ne è accorto (anche se il numero vecchio l’ha trovato e iniziato a leggere ieri).
Comunque c’è cascato, perché mi ha chiamato chiedendomi come mai gli fosse arrivato solo ora un numero di un anno fa. Pensava che fosse un numero vecchio che io gli avevo nascosto (mi ha addirittura raccontato che l’anno scorso aveva chiamato Bolina perché non gli era arrivato il numero di aprile e se l’era fatto rispedire*).

Però insomma, che risate!

*Riguardo a ‘sta storia non so cosa pensare, eh… :D

02. aprile 2012 by vanooger
Categories: diario di bordo | 4 comments

Comments (4)

  1. Carino lo scherzo dello scambio pianerottolo. Carina pure la reazione dei coinquilini del palazzo, gente molto sportiva! Strano che non ti abbiano tirato qualche pietra alle finestre di casa tua.

  2. cane invece di fare scherzi pensa a operarti ai piedi che fanno schifo…

  3. I miei piedi spaccano. Ciao.

  4. anche io voglio un commentatore cattivo. me lo regali?

Leave a Reply

Required fields are marked *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com