Il solerte cameriere

Premessa: da un po’ di tempo lavoro nei weekend come cameriere.

Una settimana fa, di sabato sera, una signora che stavo servendo mi ha chiesto “Ma tu suoni o canti? Perché si vede proprio da come ti comporti!”. Allora io ho cominciato a parlare un po’ di quello che faccio nella vita, e di come fossi finito lì a fare il cameriere. Ad un certo punto ho detto una cosa come “In realtà il mio vero lavoro sarebbe il pizzaiolo, ma in questo risto… No, un attimo! Io in realtà avrei una laurea in architettura!”.

La sera prima ero andato con mia sorella a mangiare da Buns. Il cameriere che ci ha serviti era un mio ex-compagno di università. Lo IUAV ha prodotto un sacco di ottimi camerieri.

Sempre sabato sera, per la prima volta dopo 3 mesi che faccio il cameriere, dei clienti mi hanno lasciato una mancia. Anzi, due! Un tavolo mi ha lasciato 2 euro e un altro 50 centesimi, per un totale di 2 euro e 50 centesimi.
Pazzesco!

Questo mi ha spronato a incrementare la mia produttività, sviluppando nuovi sistemi per rendere il mio lavoro molto più efficiente.

Sedie
Sono riuscito a trovare un sistema per trasportare ben sei sedie in un colpo solo. Il mio record precedente era quattro (sedia + sedia capovolta)x2, ma ora sopra a queste quattro sedie ho pensato di aggiungerne altre due. Forse non si capisce bene come faccio, ma quando ci vediamo se volete ve lo spiego.

Tovaglioli
Dei clienti mi hanno insegnato a piegare i toaglioli a forma di albero di Natale. Peccato che a Natale sarò a Barcellona.
Io, di mio, ho scoperto un metodo per piegare i tovaglioli sporchi e farli sembrare puliti. Quale dei due sarà più utile.

Scopare coi clienti
I più maliziosi di voi rimarranno delusi nell’apprendere che questo è semplicemente un metodo per cominciare a pulire la sala mentre i clienti stanno ancora mangiando (cosa che normalmente non si dovrebbe fare). Come? Spaccando un bicchiere per terra! In quel caso non potete non spazzare!

Comunque la vera rivoluzione che voglio introdurre è un’altra: un sistema di riconoscimento delle varie abilità dei camerieri tramite delle spille appuntate sul gilet (tipo i gradi dei militari). Tale sistema verrà illustrato nella seconda parte di questo post (ho appena deciso che ci sarà una seconda parte) in cui parleremo anche di quando secondo me dovrete lasciare la mancia ai camerieri e di moltro.

18. dicembre 2014 by vanooger
Categories: diario di bordo | Leave a comment

Leave a Reply

Required fields are marked *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com